SorryHeels-01

Sorry, Heels: trasversali e simbolici

Autori di "The Accuracy of Silence", i Sorry, Heels ci hanno svelato tutti i retroscena che caratterizzano il loro debutto ufficiale, dopo un paio di EP e l'esperienza a nome Chants of Maldoror. I Sorry, Heels ...
other voices

Other Voices: liberi di essere ”altro”

Gli Other Voices sono riusciti ad imporsi all'attenzione europea, in particolar modo inglese. “A way Back“ è il loro nuovo cd, e abbiamo parlato con la band di tutti i retroscena, oltre che dell'esperienza accu...
WeAreWaves_04

We Are Waves: promesse da mantenere

Siamo in compagnia di una delle band rivelazione della scorsa stagione, disponibili, umili e simpaticissimi, i torinesi We Are Waves hanno da poco presentato il secondo disco; ecco cosa ci hanno detto. 1) Ci...
la pietra lunare

La Pietra Lunare: Oscurità rusticana

La Pietra Lunare: un vero e proprio collettivo culturale che ha saputo andare oltre certi canovacci culturali di matrice Neo Folk, forse troppo abusati, realizzando un album molto personale e originale, dal sap...
PDR1

Public Domain Resource: la Grande Guerra

Abbiamo intervistato questo duo italiano che propone una musica elettronica con un concept molto particolare, dal punto di vista concettuale, nei testi e nelle intenzioni: parlare della Seconda Guerra Mondiale,...
darkleech

DarkLeech: in cammino, perdendosi

Altra band italiana giovanissima, i DarkLeech ora provano a farsi conoscere in tutta Italia, dopo essere stati accolti molto bene nell'area parmense, loro zona d'origine. Ai nostri microfoni, la band ci svela t...
VLUU L100, M100  / Samsung L100, M100

Fading Rain: Rain will tear us apart

Negli ultimi anni stiamo vedendo moltissime band italiane che decidono di riproporre/rivisitare la tradizione classica Dark e Gothic. Formati due anni fa, i Fading Rain già vantano la partecipazione ad una comp...
Trivalia

Trivalia: dall’underground serbo

Trivalia: band Serba che a cavallo tra il 1986 e il 1994 ha sfornato alcuni demo Gothic Rock/Industrial, classificandosi tra le prime band storiche ad aver tentato una "via concettuale serba" alla musica (per l...
Japan Suicide

Japan Suicide: approdo all’Oscuro

Nuova e interessante band italiana che ha appena rilasciato "We Die in Such a Place", disco che si muove su coordinate oscure, sofferte ed evocative. Auguriamo a questi ragazzi di potersi anche esibire all'este...